Regolamento Noleggio E-Bike

  1. Per ottenere il noleggio di una bicicletta a pedalata assistita l’utente deve presentare preventivamente alla società SUPRAMONTE BIKE la patente di guida, oppure un documento di identità valido, una carta di credito non ricaricabile: tali documenti verranno trattenuti dal gestore fino al termine del noleggio. In alternativa al deposito della carta di credito è possibile versare una cauzione di 250 € in contanti oppure con addebito pre-autorizzato sulla carta di credito.
  2. L’uso della bicicletta presuppone l’idoneità fisica e la perizia tecnica di chi intende condurla. Pertanto L’utente noleggiando la bicicletta dichiara di essere dotato di adeguata capacità e di appropriata competenza senza porre alcuna riserva. Nel caso di utilizzo da parte di minori con la sottoscrizione del presente contratto il genitore affidatario oppure tutore del minore si assume tutte le responsabilità indicate nel presente contratto e dal codice civile, conseguentemente autorizza il minore all’utilizzo della bicicletta alle condizioni previste dal presente regolamento.
  3. La bicicletta è da utilizzarsi esclusivamente come mezzo di trasporto e da trattarsi con attenzione, buonsenso e diligenza, in modo da evitare danni sia alla stessa che ai relativi accessori. E’ vietato l’utilizzo della bicicletta per svolgere attività commerciali ne è possibile cederla in uso ad altri soggetti.
  4. L’utente è responsabile della bicicletta elettrica fino alla sua restituzione al gestore, e inoltre responsabile dei danni causati a se stesso, alla bicicletta, a terzi e a cose durante l’uso del mezzo. Al gestore non potrà essere richiesta nessuna forma di indennizzo.
  5. Durante il noleggio l’utente non gode di nessuna forma assicurativa nè la bicicletta elettrica è coperta da assicurazione RC. L’utente è pertanto tenuto a rispettare le norme del codice della strada. Il gestore declina ogni forma di responsabilità in caso di utilizzo improprio del mezzo o di mancato rispetto delle norme del codice della strada.
  6. Il gestore può effettuare controlli agli utenti durante l’uso delle biciclette e può richiederne la restituzione se ravvisa le condizioni di un utilizzo improprio del veicolo. Il gestore potrà rifiutare il noleggio a persone in stato di ubriachezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti (a norma degli artt. 186/187 del codice della strada) e pe altri motivi a insindacabili giudizio del gestore stesso.
  7.  In caso di smarrimento delle chiavi, degli accessori della bicicletta o per danni il gestore richiederà al cliente la somma necessaria per il ripristino originale della bicicletta, sulla base di quanto indicato nel presente contratto o, in mancanza del listino, e del preventivo del fornitore, in caso di furto totale l’utente dovrà risarcire il gestore dell’importo stabilito in € 2.500,00 per ogni bicicletta.
  8. La bicicletta dovrà essere riconsegnata, nel rispetto degli orari indicati nel presente contratto, nello stesso luogo in cui è stata noleggiata. La bicicletta è considerata riconsegnata solo se restituita direttamente al gestore con la controfirma della riconsegna del contratto; non può essere considerata consegna il parcheggio della bicicletta elettrica al di fuori del punto di noleggio durante l’orario di chiusura. La mancata restituzione della bicicletta senza preventiva comunicazione o comunque non motivata da casi eccezionali, sarà considerata alla stregua di un reato di furto e pertanto denunciato alle autorità giudiziarie.
  9. L’utente potrà richiedere al gestore un intervento per il ritiro della bicicletta, il cui costo è indicato nel contratto; il gestore non è tenuto all’intervento, quindi il mancato intervento non può essere causa di inadempimento contrattuale. E’ interesse del gestore procedere al ritiro della bicicletta, e solo contingenze momentanee possono rendere impossibile l’intervento.
  10. L’utente dovrà corrispondere il relativo pagamento dal momento dell’inizio del noleggio fino a quando non si presenterà per la chiusura del contratto di noleggio, oltre a eventuali addebiti per danni, furti totali o parziali.
  11. In caso di furto della bicicletta elettrica, l’utente dovrà presentare al gestore copia della denuncia effettuata presso gli organi competenti e versare l’importo pari al valore della bicicletta oggetto del furto (vd art. 7) che gli verrà restituito in caso di ritrovamento o recupero del veicolo stesso.

Le nostre bici